Banner Top

Login

EMBARGO RUSSO:DANNI PER TUTTI, IMPORT PRODOTTI ALIMENTARI - 38%

I conti con l'embargo li fà l'ortofrutta italiana, ma li fà anche la Federazione Russa. Nel 2015 infatti l'import di materie prime e prodotti alimentari è crollato del 38% e, nonostante le dichiarate volontà autarchiche, la Federazione  ha fatto i conti, pesantemente, con lo stop all'arrivo di prodotti agroalimentari da Europa, Usa, Canada, Australia. Anche se ha costretto il settore primario a riconvertirsi, i dati sono negativi con appunto il crollo dell'import del 38% pari a 16,5 miliardi di dollari, mentre nel periodo gennaio-ottobre 2015 la produzione agricola russa è aumentata solo del 3% nonostante le parole d'ordine di Putin per aumentare il peso del settore primario.E in più l'indice dei prodotti alimentari al dettaglio è cresciuto del 21,4% su base annua. Putin dichiara  ottimista che nel 2020 la Russia sarà autosufficiente e leader nel biologico, ma intanto i russi si trovano in casa meno prodotti agroalimentari e prezzi più alti. Come si sostiene da tempo l'embargo danneggia tutti.

 

 

by tablegrapes

Devi effettuare il login per inviare commenti

Bari

Banner 468 x 60 px